Mai criticare nessuno

Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja

Mai criticare nessuno

Badger, California: Maggio 1997

Prova ad avanzare. Non sprecate il vostro tempo a criticare o cercare di controllare tutto intorno a voi. Gurudeva è in grado di controllare. Lui è un controllore. Sri Krishna, Mahaprabhu e Sri Nityananda Prabhu sono controllori. E’ meglio pensare in questo modo: “Io non sono il controllore. Anzi, dovrei essere controllato da loro. Dovrei cercare di controllarmi”.

Questo è il modo di sviluppare la nostra coscienza di Krishna. Dobbiamo proteggerci dal commettere offese verso gli altri mentre cantiamo, ricordiamo, e ci impegniamo nel servizio devozionale. In caso contrario, tali offese rovineranno tutto. Tutti i nostri sforzi saranno sprecati e andranno nel bidone della spazzatura.

Se vedi che una persona è meschina, allora non associarti con lui. Offri dandavat-pranama da lontano, nel senso di non pensare a lui. In caso contrario, si può dire: “Oh, i miei dandavat-pranama. Ora devo andare”. Ma non criticare. Guru può criticare e punire, ma noi non siamo padroni di castigare.

Siate molto umili e desiderosi di bhakti in modo che i vostri cuori si sciolgano. Provate a servire vaisnava e guru. Se si sta eseguendo abbondante servizio a Gurudeva, ma allo stesso tempo si criticano i vaisnava invece di onorarli, Gurudeva non accetterà il vostro servizio.

Non spendere tempo a pensare, “il vyasasana di Prabhupada è fatto solo di stoffa, e non ci sono gioielli. Dovrei metterlo a posto” Tutto è corretto esternamente;. semplicemente correggete la vostra mente. La situazione esterna è sufficiente. Hai solo bisogno di più amore e affetto.

Vi prego di non essere disturbati dalle mie parole forti. Non voglio creare alcun problema o dare problemi. Siete liberi di accettare o ignorare quello che sto dicendo. È possibile accettare più o meno. Ho un negozio qui. Si può venire a prendere la merce nel mio negozio, oppure si può lasciare. Se pensate che i miei prodotti sono buoni, potete prenderli, se no, allora non prendeteli.

Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja
Criticare, e perdere tutto

Il vaisnava e la Prostituta

Badger, California: 26 giugno 1997

Una volta, due vaisnava andarono a vivere in una città. Uno di loro prese la residenza sotto un albero di banyan, e accadde che non lontano da quell’albero di banyan una abitasse una prostituta al secondo piano di un bellissimo palazzo. L’altro vaisnava risiedeva in un tempio nel mezzo di quella città.

Il vaisnava che viveva nei pressi della prostituta aveva uno stato d’animo nel suo cuore, mentre l’umore del vaisnava nel tempio era diverso. Il vaisnava nel tempio visto che così tante persone venivano a visitare la prostituta e poi ripartivano, ha immaginato, “Oh! Che vaisnava è lì con una prostituta!”

Per quanto riguarda, il sentimento del vaisnava che abitava vicino alla prostituta, egli considerava: “Oh, sono così sfortunato che non riesco a vivere nel tempio. Quell’altro vaisnava è così fortunato – lui è sempre ad eseguire kirtana, sempre cantando, e ricordando sempre Krishna” Il primo vaisnava pensava sempre alla fortuna del vaisnava che viveva nel tempio, mentre il secondo vaisnava era sempre a criticare: “Io sono. così fortunato che sono nel tempio, mentre quella persona infelice è lì con quella prostituta”.

Nel corso del tempo, la morte giunse per il vaisnava nel tempio. Vide tre figure molto spaventose avvicinarsi a lui, e chiese loro: “Chi siete?” “Noi siamo Yamaduta, i messaggeri della morte, e siamo venuti a prenderti con noi”, risposero. Il vaisnava protestò: “Oh, no! Io non sono l’uomo che state cercando. Egli è là! Lui è sempre con quella prostituta, ma io sono una persona santa, che vive in un tempio!”

“No, no”. I Yamaduta risposero. “Noi sappiamo tutto. Siamo venuti apposta per te”. ” Dove mi volete portare? A Svargaloka?” ” No, ti porteremo nel più miserabile dei luoghi e sarai punito, perché sei sempre a criticate. Quell’altro vaisnava è un vero sadhu. Lui pensa sempre favorevolmente di te. Egli è sempre impegnato nel canto del santo nome e in altre pratiche devozionali”.

La mia istruzione è l’istruzione di Srila Rupa Gosvami nella Sri Upadesamrta: mai criticare nessuno. Se qualcuno sta facendo cose cattive, egli provoca solo danni per se stesso. Se critica qualcuno, pensando: “Questo è sbagliato”, o “Questo tizio è molto cattivo”, allora tutte le cattive qualità che pensa degli altri, entreranno nel proprio cuore ed i Yamaduta verranno presto a punirti. Cercate sempre di ricordare le buone qualità di veri Vaisnava e di Krishna, l’ascolto, il canto, e ricordate harikatha.

(Sri Srimad Bhaktivedanta Narayana Gosvami Maharaja: Criticare e perdere tutto)

Ho sentito dire che alcuni dei miei discepoli criticano leader ISKCON ed altri. Vi prego di evitare questo, non è quello che voglio. Non importa se le persone appartengono a ISKCON o a qualsiasi altra istituzione, non importa quale sia la loro casta o credo, non li criticate. Anche se queste persone fossero in realtà malvagie, comunque, non criticateli. Ricordate sempre i veri devoti e glorificate loro. Questo è un buon processo. Questa è l’istruzione di Srila Rupa Gosvami, e anche di parama-pujyapada Bhaktivedanta Svami Maharaja. Vi prego di essere attenti a questo.