Tulasi Devi

Tulasi Devi

vrindayai tulasi devyai
priyayai kesavasya ca
krishnabhaktiprade devi
satyavatyai namo namah

“Ti offro i miei omaggi, Tulasi devi. O Vrinda devi, amata del bellissimo Krishna dai lunghi capelli neri, tu distribuisci la devozione per Krishna, e conosci la Verità Suprema.”

Per il piacere di Krishna, Radharani si espande in innumerevoli forme di Laksmi, di gopi e di shakti, perché è la potenza di piacere (hladini) di Krishna.

Una delle Sue emanazioni è Bhaktidevi, la devozione. Quando cantiamo “Hare” invochiamo Radharani affinché ci introduca al servizio devozionale a Krishna. Questa energia che ci impegna nel servizio d’amore a Krishna si chiama Bhaktidevi.

Bhaktidevi si espande ulteriormente nella forma di Tulasi.

Srimati Tulasi devi è quindi un’eterna emanazione di Srimati Radharani, l’energia di piacere di Krishna. Srimati Radharani Si espande in milioni di gopi, di laksmi e di sakti per servire il Signore, e per darGli piacere in milioni e miliardi di modi, diventando l’essenza stessa del servizio d’amore e di devozione al Signore. Bhaktidevi si espande in Tulasi, nel mondo spirituale, e discende nel mondo materiale insieme a Krishna.

Nel mondo spirituale, quando si offre qualcosa a Krishna, immediatamente appare Tulasi per rendere l’offerta gradevole al Signore.