Srila Bhakti Pramode Puri Gosvami Maharaja

Srila Bhakti Pramode Puri Gosvami Maharaja apparve in questo mondo il giorno 8 ottobre del 1898 e rimase qui per 101 anni. Egli nacque nel villaggio di Gaiganandapur nel distretto di Jessore (nell’attuale Bangladesh) in una famiglia di brahmana. I suoi genitori, Tarini Carana Cakravarti e Srimati Rama Rangini Devi, lo chiamrono Sri Pramode Bhusana Cakravarti. Durante la sua infanzia, ha incontrato il suo vartma – pradarsaka – guru (colui che apre le porte al sentiero della devozione e dà informazioni sulla vita spirituale), Sri Bhakti Ratna Thakura, un confratello e discepolo siksa di Bhaktivinoda Thakura. Tramite Bhakti Ratna Thakura fu introdotto nel Sajjana – Tosani (rivista), il periodico Vaishnava di Bhaktivinoda Thakura, pieno dei suoi commentari e santi insegnamenti. Fu sempre attraverso Bhakti Ratna Thakura che, per la prima volta, apprese del suo futuro guru, Srila Bhaktisiddhanta Saraswati Gosvami Prabhupada.

Da giovane studente universitario incontrò il suo maestro spirituale allo yoga – pitha a Sri Mayapura nel 1915. Alcuni anni dopo, nel 1923 al Sri Krishna Janmastami, accettò sia harinama che mantra – diksa da Srila Bhaktisiddhanta Saraswati Prabhupada e gli fu dato il nome di Pranavananda brahmacari.

Sin dall’inizio, Srila B.P. Puri Maharaja si è dedicato ad aiutare il suo maestro spirituale con l’editoria. Divenne il direttore del Dainika Nadiya Prakash, un quotidiano, e avrebbe personalmente ricevuto le dettature del suo maestro spirituale per molti degli articoli. Egli era molto vicino al suo gurudeva e loro avevano una relazione molto affettuosa. Nel 1946 egli accettò l’ordine di sannyasa dal suo caro confratello Srila Bhakti Gaurava Vaikhanasa Maharaja a Champahati, la casa di Sri Jayadeva Goswami. Nel 1958, l’antichissimo Ananta Vasudeva Mandir, che era sotto la custodia della famiglia reale del Burdwan, fu affidato alle cure di Srila Bhakti Pramode Puri Maharaja. In questo Kalna Mandir egli iniziò personalmente l’adorazione e ribattezzò il tempio Sri Gopinatha Gaudiya Matha. Più tardi ha trasferito il culto ai propri familiari.

Egli fu per tutta la vita un brahmacari e si dedicò sempre, con grande affetto, ad aiutare tutti a progredire. I suoi libri eccezionali sono Il cuore di Krishna e l’ Arte del Sadhana, entrambi pubblicati in inglese. È anche l’autore di una dedica al suo maestro spirituale e ad importanti confratelli, intitolato Prabhupada Saraswati Thakura: La vita e i precetti di Srila Bhaktisiddhanta Saraswati, la più bella biografia di qualsiasi Vaisnava acarya mai pubblicata. I suoi scritti sono innumerevoli, ma finora molti sono apparsi solo in bengalese. Col tempo, speriamo di vedere sempre più di quel nettare pubblicato in inglese.

Egli ha sempre incoraggiato i suoi confratelli, altri acarya e sannyasi. Ha dato iniziazione a più di 100 sannyasi e babaji per proteggere la nostra sampradaya e predicare in tutto il mondo. Lui stesso ha inaugurato una decina di templi, di cui i più importanti ed eccezionali sono il Dauji Mandir a Vrndavana, Kesi – ghata, che è ancora in costruzione e, naturalmente, il suo tempio a Mayapura, lo Sri Gopinatha Gaudiya Matha. Lì adorò le divinità di Sri Sri Gaura Gadadhara, Jagannatha Deva, Radha -Gopinatha e Laksmi – Narasingha Deva, che gli erano molto cari. Ha anche iniziato il tempio Radha Madana Mohan e il Jagannatha Mandir a Puri; lui ha ispirato i devoti in Russia, Sud Africa, Europa e Stati Uniti. Alcuni devoti ispirati da lui hanno avviato un meraviglioso progetto agricolo alle Hawaii. Oggi la Sri Gopinatha Gaudiya Matha continua ad espandersi in tutto il mondo.

Egli era così gentile, da accettare la richiesta di un gran numero di devoti di diventare il presidente della Visva Vaisnava Raja Sabha, la World Vaisnava Association, nel 1994. Egli ha personalmente presieduto molti degli incontri e incoraggiato le pubblicazioni. In generale, ha incoraggiato tutti noi a continuare a dedicarci ad aiutare l’unità dei Vaisnava. Srila B.P. Puri Maharaja era la generosità personificata.

Prima della sua partenza da questo mondo, Srila Puri Gosvami Maharaja ha nominato il suo discepolo, Srila Bhakti Bibudha Bodhayana Maharaja, come suo successore e presidente – acarya della Sri Gopinatha Gaudiya Matha. Egli ha sempre esortato tutti i suoi discepoli a prendere responsabilità spirituali e di predica, ovunque avessero potuto. Srila Bhakti Pramode Puri Maharaja entrò nel nitya – lila un giorno prima di rasa – purnima, nel 1999. Da quel giorno, il mondo intero ha sofferto le fitte della separazione da un’altra di queste grandi anime leali, che ha interamente dedicato la sua vita ai piedi di loto di Sri Sri Guru e Gauranga.